ESPRIT MONTAGNE
Mont-Blanc 4.810 mt.

Ascent to Mont-Blanc (4.810 m.)

La più alta vetta della vecchia Europa a cavallo tra l’Italia e la Francia rappresenta il culmine di un massiccio montuoso non troppo vasto (solo 18 km il suo sviluppo) ma estremamente severo e cosparso di molte vette superiori ai 4000 m. La vetta è rappresentata da una ampia calotta glaciale che sul versante francese si spinge fino alle quote più basse; il versante italiano caratterizzato anch’esso da vaste superfici glaciali è tuttavia molto più severo ed impressionante. Ambizioso punto d’arrivo degli alpinisti di tutto il mondo rappresenta una meta interessante e di grande soddisfazione. Poiché la classica via normale attraverso il Dome del Gouter è estremamente affollata e il Rifugio del Gouter stesso è difficilmente utilizzabile a causa del sovraffollamento, le guide di “Esprit Montagne” preferiscono effettuare questa prestigiosa ascensione partendo dal Refuge des Cosmiques in prossimità dell’Aiguille du Midi. Questo moderno Rifugio offre una eccellente accoglienza e l’itinerario di salita, anche se più lungo e leggermente più impegnativo del precedente, è estremamente più interessante e sicuro.
 
Ascent Mont-Blanc

Questa ascensione richiede una buona preparazione fisica poiché l’ascensione richiede circa 6/8 ore di salita in alta quota e una discreta esperienza nell’uso di piccozza e ramponi. E’ consigliabile se non si dispone di precedenti esperienze di salite in quota di concordare con “Esprit Montagne” un programma di allenamento con l’ascensione di vette in preparazione a questa ascensione.
 
On the top of Mont-Blanc

Programma
Il programma è indicativo, ed in caso di maltempo potrà subire delle variazioni, che saranno concordate fra la guida ed i partecipanti allo stage.

1° giorno: ritrovo alle ore 14 presso il parcheggio della Funivia dell’Aiguille du Midi (Chamonix), verifica del materiale e salita in funivia all’Aiguille du Midi (3842 mt); calzati i ramponi, una breve e spettacolare discesa ci condurrà al Refuge des Cosmiques (3613 mt), dove ceneremo godendoci il tramonto - Domani la Vetta !
2° giorno: sveglia e colazione intorno alle 1 am (sic!) e partenza in cordata alla luce delle lampade frontali; con un passo lento e regolare ci incamminiamo alla volta della spalla del Mont Blanc du Tacul lungo un ripido ghiacciaio. Dopo 2/3 ore di salita contorneremo questa prima vetta ad una quota di circa 4150m. per dirigerci verso il Mont Maudit che aggireremo a quota 4.350m. Qui troveremo la parte più difficile dell’ascensione: un pendio di una cinquantina di metri più ripido del resto della gita, che ci richiederà uno sforzo supplementare, premiato tuttavia dal rosso dell’alba e dal grandioso spettacolo che si dischiude davanti a noi. Per raggiungere questo punto sono necessarie circa 2 h dalla spalla del Tacul. Raggiungiamo quindi il Colle della Brenva (4300m) salendo il Mur de la Cote, l’ultimo ostacolo "tecnico" di questa ascensione - Da questo punto in 2 o 3 ore raggiungeremo la facile calotta sommatale a 4807 mt; una sosta di rito per le foto e una bevuta e poi ci incamminiamo per il ritorno. La discesa sarà effettuata per lo stesso itinerario di salita e richiederà circa 5 ore fino alla Funivia dell’ Aiguille du Midi - nel caso di cattive condizioni dei ghiacciai, della via o del tempo, la Guida sceglierà a sua completa discrezione un percorso alternativo.

Livello
Lungo itinerario prettamente glaciale che richiede un buon allenamento e capacità di concentrazione. Alcune brevi sezioni sono ripide (55°) e a volte ghiacciate e richiedono una discreta padronanza nell’uso della piccozza e dei ramponi. Necessaria una buona adattabilità all’alta quota.

Materiale
Rramponi - piccozza - 2 paia di calze - calzamaglia - pantaloni da montagna – 2 magliette - dolcevita – pile – gilet (consigliabile) – completo Goretex giacca+pantaloni – cappello – fascia - berretto con visiera – 2 paia di guanti caldi - scarponi ramponabili di buon livello - occhiali da sole protettivi per alta quota - crema solare per viso e labbra - macchina fotografica - pila frontale.
L’attrezzatura tecnica mancante può essere noleggiata presso il negozio Baroli-Villeneuve (AO).

Gruppi: gruppi di 2 persone ogni guida alpina
Costo: disponibile su richiesta info@espritmontagne.com

Il prezzo comprende: l’assistenza della Guida Alpina, la dotazione del materiale collettivo (corde, chiodi, moschettoni), la sistemazione in mezza pensione della Guida Alpina ed i suoi costi di trasporto (impianti di risalita – trasferta a Chamonix)
Il prezzo non comprende: il trattamento di mezza pensione nei rifugi e negli alberghi di fondovalle, l’uso di eventuali impianti di risalita e i trasporti da e per le località interessate (possibilità di trasporto collettivo in minibus se richiesto) per i partecipanti allo stage – tutto quanto non compreso nella voce “il prezzo comprende”.

Costo indicativo per mezza pensione e impianti: 80,00 Euro a persona.


        
Switch to desktop site

sc